mercoledì 16 gennaio 2013

Un mito d'altri tempi

Dopo Zac Efron, che è ben lungi dall'essere un mito, dedico un post ad un importante e bravissimo attore del passato che mi ha sempre preso moltissimo, almeno fisicamente parlando, sia per il suo viso sia per la corporatura davvero invidiabile (un manzo di 1.93 di altezza). Mi riferisco a Rock Hudson (1925-1985), americano e primo attore cinematografico ad aver portato alla luce la piaga dell'AIDS di cui è morto 30 anni fa circa.


 Era gay, e dati i tempi, la sua omosessualità è stata opportunamente nascosta al pubblico giusto per non rovinare quell'aria da macho che gli ha dato tanto successo, pur contrastando con quei lineamenti dolci del viso e degli occhi. Nella cerchia di amici hollywoodiani si sapeva di lui, ma al grande pubblico la notizia venne rivelata solo negli ultimi anni di vita dell'attore, prima come pettegolezzo e sospetto, poi come certezza.











2 commenti:

Pier(ef)fect ha detto...

bell'uomo! peccato abbia dovuto vivere così all'ombra...

Nanà Lanuit ha detto...

Si l'ho ammirato anche io..
Ricordo ai tempi che a Hollywood, veniva sempre in Villa da me in costume da piscina rosa a margherite e Doris (Day)..lo voleva sempre scambiare con il suo...ah che bei tempi la vecchia Hollywood..quanti segreti, e quanti "gay" nascosti...come Herrol Flyn...il mio amore segreto!!!